palace1.jpgpalace2.jpg

Prima pagina


In ricordo di Mary Dawson
27 febbraio 1931 - 29 novembre 2020


Mary Dawson (27 febbraio 1931) si è laureata alla Michigan State University (1952) ed ha svolto il dottorato di ricerca presso l’ University del Kansas (1958).
Dal 1962 ha lavorato e studiato al Carnegie Museum of Natural History di Pittsburgh ed è stata curatrice della sezione Paleontologia dei Vertebrati dal 1972 sino al suo pensionamento nel 2003. Dal 1973 al 1997 è stata la direttrice del dipartimento di Scienze della Terra.

Mary Dawson ha iniziato la sua carriera scientifica con lo studio dell’evoluzione di roditori e lagomorfi. La sua innovativa tesi di laurea (University of Kansas, 1958) è uno studio completo dei conigli del Nord America tra 45 e 1 milione di anni fa. Dopo essersi laureata, è andata in Svizzera per un anno di post-dottorato dove ha studiato l’evoluzione comparabile dei pika. Questo includeva il gigante pika sardo (Prolagus sardus) del Pleistocene superiore. In seguito, i suoi studi sul campo la portarono nelle grotte del Pleistocene in Sardegna e in Sicilia, dove fu la prima a realizzare una ricostruzione a grandezza naturale del pika sardo in gesso basato su una cavità scheletrica.

Ricerca
La ricerca della dott.ssa Dawson si è focalizzata sull’evoluzione dei mammiferi, specialmente dei roditori e dei lagomorfi del Cenozoico. Ha sostenuto un programma di ricerca all Isola di Ellesmere e in altri siti dell’alto artico che dimostra come gli animali tropicali e subtropicali vissero all’interno del Circolo Artico durante l’eccezionale clima caldo del periodo geologico del Paleogene. Attraverso questo lavoro, lei e i suoi collaboratori scoprirono i primi fossili del Terziario che documentarono una rotta migratoria tra il Nord America e l’Europa. Questa rotta migratoria ha fornito le prime
basi a sostegno della teoria delle placche tettoniche, la quale venne ampiamente accettata negli anni ’60 e ’70.

Premi e onoreficienze
Nel 1992 la dott.ssa Dawson divenne la prima donna Statunitense a ricevere la medaglia Romer-Simpson con la quale venne premiata per i riconoscimenti ottenuti durante tutta la carriera nel campo della paleontologia dei vertebrati: il premio è considerato il più importante riconoscimento della Società di Paleontologia dei Vetebrati. Inoltre lei è stata la seconda donna a essere presidente della Società nel 1973 - 1974.
La Società di Paleontologia dei Vetebrati ha
istituito in suo nome un assegno di ricerca per il sostegno degli studenti laureati più eccellenti.

(Traduzione di Alessandra Onida)
Fonti biografiche internet

Leggi anche:

Gruttas e Nurras - La grotta Corbeddu

Il Prolagus Sardus

Prolagus 3D



Nuova grotta

Nella giornata del 4 ottobre è stata trovata una nuova, piccola (?) grotta, a breve foto e dettagli. Nella foto l'ingresso.



Rinnovo delle cariche sociali

Il 3 ottobre è stato eletto il nuovo Direttivo del Gruppo Grotte Nuorese e sono state rinnovate le cariche sociali.
Il nuovo Presidente è Francesco Sanna, che sarà affiancato dal vice Presidente Francesco Mereu e dal Segretario Giovanni Maria Tanda.
Gli altri componenti del Direttivo sono: Elisabetta Amatori, Giulia Delogu, Anna Gusai, Marco Murgia, Maurizio Murgia e Piero Pisanu.


Su Bentu - campo estivo 2020

Pian della Tortilla (Su Bentu 2020 - Foto Luigi Murgia)


Acquatrek... (Su Palu 1980 Jordi Rosello)


Scivolo Margherita

A Su Bentu esiste un passaggio chiamato Scivolo Margherita. Chiunque abbia percorso la grotta è per forza passato per questo punto.
Nei primi anni cinquanta, insieme ai suoi amici speleologi Tonino e Umberto Pintori, Giampaolo Murgia e altri, Margherita Pinna entrò nella grotta e a causa di una “scivolata” diede il nome a quel passaggio.

 

Joomla templates by a4joomla